18 dicembre 2015

Modello Olivettiano[:]

olivetti2

Adriano Olivetti fu precursore dei principi ispiratori delle società benefit

Lo stile aziendale olivettiano era innanzitutto basato sulla valorizzazione delle risorse umane e più in generale dei fattori immateriali dell’impresa, su un fecondo rapporto fra azienda e cultura e sull’interrelazione tra impresa e la sua responsabilità sociale ed etica con il territorio. Sono temi di un dibattito da alcuni anni avviato in molte imprese private e cooperative.

Adriano Olivetti  ( Ivrea 1901- Aigle 1960) fu un grande industriale che intese l’azienda come centro di una comunità che saldasse uomini, lavoro e cultura. Nella sua visione, l’impresa è motore di sviluppo economico e sociale della comunità, è cuore produttivo e centro di diffusione di valori etici per la persona e per la comunità. La sua era una cultura imprenditoriale costruita su forti convinzioni riformiste e solidaristiche, con una forte influenza da parte del padre socialista di origini ebree e della madre di fede valdese. Il suo pensiero politico, ebbe una pluralità di riferimenti storici e culturali: da Jacques Maritain a Emmanuel Mounier, da Simon Weil ad Altiero Spinelli. Fondamentali nella visione olivettiana furono le esperienze di comunità di Robert Owen e il pensiero di Lewis Mumfod, precursore del federalismo.

La principale aspirazione di Adriano Olivetti fu di sperimentare il connubio tra etica e produzione, di coniugare modernizzazione e umanesimo. Per giungervi fondò un modello industriale che al lavoro affiancò servizi socio-assistenziali e il varo di una rivista e di un movimento politico fregiati dell’identico nome “comunità”. Una “comunità concreta”, ossia un raggruppamento di forze sociali, individualizzato storicamente, geograficamente ed economicamente, che fosse in grado di soddisfare con la propria azione collettiva i bisogni essenziali dell’uomo: il lavoro, l’abitato, la cultura, il tempo libero, l’ambiente. L’esperienza di Olivetti ebbe anche un altro enorme merito: mirò a valorizzare le competenze culturali dei tanti storici, sociologi, urbanisti ed esperti del design che trovarono nell’azienda una sorta di fucina in cui forgiare le proprie idee e, grazie all’apporto delle menti più evolute nei rispettivi ambiti, una vera agorà utile all’impresa e alla società per un rinnovamento quotidiano. Attorno a Olivetti crebbe in tal modo un’intera generazione di uomini che hanno in seguito caratterizzato fortemente il terreno culturale dell’Italia repubblicana, una generazione tutt’oggi molto attiva che ha tramandato alle generazioni successive gli ideali di quell’esperienza.

http://www.radio24.ilsole24ore.com/player/riascolta/2016-03-15/mix24-storia/gSLAxt4mZB?refresh_ce=1

Per approfondimenti consultare la pagina Fondazione Adriano Olivetti.[:]

Web Design MymensinghPremium WordPress ThemesWeb Development

FULLOVER INVITATA COME OSPITE A SMAU BERLINO 2017 14-17 GIUGNO [:]

%e %B %Y%e %B %Y
FULLOVER srl è una startup accelerata da Lugonextlab srl che sta raccogliendo importanti successi e riconoscimenti. E' stata scelta tra le aziende italiane eccelenti che saranno ospiti di SMAU Berlino dove potrà incontrare anche investitori e partner e avviare la commercializzazione sul mercato tedesco e UE.
automatica_SALTACASSA
FULLOVER Srl is a young startup company, founded at november 2015 for develop a patent based at idea of founders: A system for self tiketing for jump the queue at cash payment. All the staff with high experience in field work…
[:]

CLIMA: DOVE PORTANO I NEGOZIATI DI PARIGI?[:]

%e %B %Y%e %B %Y
Vai alla barra degli strumenti